IL PAESAGGIO RACCONTA

La cacca storica

Vi presento la cacca di piccione.

Una roba che non sopportiamo proprio… e pensare che nel Medioevo la cacca di piccione era molto richiesta perché ottima per concimare i campi. .

Allevamenti di piccioni e colombi venivano allestiti al primo piano di abitazioni a torre, dette palombare, così era facile raccogliere la cacca e usarla per il campo (e venderla!) .

I piccioni che vediamo oggi nelle nostre città sono i discendenti di quelli che un tempo vivevano negli allevamenti e che a un certo punto sono stati sfrattati. Quando l’agricoltura è diventata prevalentemente cerealicola, infatti, i piccioni andavano a mangiarsi i semi e quindi erano diventati un costo un po’ troppo altino da sostenere…

La storia ci insegna, ancora una volta, che la realtà non è divisa in “buono” e “cattivo” e non esistono verità assolute 😉

pavimento di centro storico a Macerata
Macerata
1 Commento
Previous Post
23 Ottobre 2018
Successivo
23 Ottobre 2018

1 Commento

  • La casa torre - Tea Fonzi

    […] al 700 i piani alti erano dedicati all’allevamento dei piccioni (anche questa, probabilmente, solo che non ci sono più le aperture per farli […]

Leave a Reply

Related Posts